I Meravigliosi Guardaroba delle Principesse Disney!

Vi siete mai chiesti se anche le Principesse Disney passino ore al mattino davanti all’armadio per decidere cosa indossare? Ebbene, la risposta é Sì! Curiosate con noi nei guardaroba delle nostre eroine, in un viaggio di stile attraverso il  loro visual development!

 

EPSON scanner image

Mary Blair, disegnatrice ed illustratrice per la Walt Disney Company nella prima metà del ‘900.

Prima di diventare le Principesse Disney che tutti noi abbiamo visto danzare nelle sale da ballo o su nuvole rosa, le nostre fanciulle sono state meticolosamente studiate e curate nei minimi dettagli dagli studi di animazione Walt Disney.

Non solo le loro personalità, tratti, colore dei capelli e degli occhi sono stati disegnati partendo da zero, ma persino i loro guardaroba hanno richiesto uno scrupoloso lavoro di gruppo: dalla progettazione alla colorazione, finché i disegnatori non hanno trovato il look perfetto per ciascuna principessa. E questo vale specialmente per i vestiti e gli abiti, poiché essi raccontano da sé una vera e propria storia per molte delle nostre eroine preferite.

Date un’occhiata ad alcuni dei primi bozzetti e al visual development di ogni personaggio, prima che si potesse definire completato. E’ divertente e straordinario vedere come molti dettagli e particolari siano stati sostituiti, mentre altri hanno preso parte integrante nel disegno definitivo che noi oggi conosciamo.

 

 

Visual Development Art di BelleBelle collage

Quando inizialmente gli artisti iniziarono a pensare come Belle potesse essere disegnata, non contemplarono fin da subito il vestito azzurro col grembiule bianco. In origine, il vestito da giorno era sui toni del giallo e dal tono più settecentesco.

Visual Development Art di PocahontasPOc Collage
Pocahontas non ha sempre avuto il caratteristico abito monospalla e la collana azzurra!

Visual Development Art di MulanMulan Collage
Nei primissimi bozzetti, la palette di colori che fu usata per l’eroina cinese è la stessa che troviamo anche nel risultato finale, sebbene il look complessivo sia stato poi modificato.

Visual Development Art di BiancaneveBianca Collage
La silhouette e alcuni tratti di Biancaneve sono rimasti gli stessi dei disegni originali, ma lo stile ed i colori del suo vestito hanno subito delle modifiche nel corso della lavorazione.

Visual Development Art di CenerentolaCenerella 1Per Cenerella gli artisti presero in considerazione molti stili e look diversi quando esplorarono come la principessa sarebbe dovuta apparire sullo schermo. Questo abito da ballo é infatti completamente differente da quello color cielo che le vediamo indossare ora.Cindi1 Collage

Quest’altro bozzetto di un potenziale abito di Cenerentola mostra ancora i diversi stili che sono stati varati, anche se ci si sta avvicinando di più al risultato finale in termini di colori.cindi2 Collage

E riuscite a riconoscere questa fanciulla dagli occhi sognanti? Ebbene sì, gli zoccoli ed il grembiule di Cenerella sono rimasti gli stessi dall’inizio alla fine!

Cenerella 5Ed ecco ancora un’altra bellissima serie degli abiti da ballo che sono stati disegnati per Cenerentola.
Ps: Ve la sareste mai immaginati MORA?

Visual Development Art di Anastasia e Genoveffasorellastre Collage
Anche se non rientrano nella categoria principesca, le due sorellastre erano state inizialmente ideate con molti più accessori e merletti di quanto noi siamo abituati a vedere. Col tempo sono stare rese più semplici, ma il loro atteggiamento “così da marito” è rimasto sempre lo stesso.

Visual Development Art di AuroraaURORA Collage
Infine, Aurora assomiglia già moltissimo nei primi disegni a quella che sarà la principessa finale: una dolce contadinella con uno scialle ed un vestito decisamente casto e semplice! Pronta per andare a raccogliere bacche.

Siete soddisfatti del risultato finale delle nostre Principesse o preferite i concept iniziali? Fatecelo sapere nei commenti!

 

[Articolo tradotto ed interpretato da Disney Style: The Beautiful Wardrobes From Princess Visual Development Art]

Commenta

commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.