LeTont omosessuale? Tutta la verità su ciò che è stato rivelato!

Sembra che LeTont, interpretato da Josh Gad nel live action de La Bella e la Bestia, in questo film avrà un momento tutto suo nel quale metterà a nudo il suo orientamento sessuale.

Ci teniamo a precisare che Disney si è sempre battuta per i diritti della comunità LGBTQ ed è impegnata in molte cause che la riguardano. Tra l’altro, Luke Evans (Gaston) e Ian McKellen (Tockins) membri del cast de La Bella e la Bestia, sono nella loro vita privata omosessuali dichiarati.

Per chi ha visto il Classico Disney del 1991, sa già quanto questo personaggio nutra una grande ammirazione per l’affascinante Gaston (che poi, diciamocela tutta, vedendolo interpretato da Luke Evans… chiunque perderebbe la testa) al punto da essergli fedele in ogni situazione e dedicandogli una canzone sulle sue immense doti. Ma è anche vero che LeTont non sembra nemmeno non mostrare interesse per il genere femminile. Nel film animato è più che altro messo in luce il fatto che vorrebbe essere come Gaston: tutti lo ammirano, tutti lo vogliono ed ha molto successo con le donne. Gaston è il suo idolo.

 Ma… MA, come per il discorso su Elsa… questo NON
sta per forza ad indicare che il personaggio sia omosessuale. 

Attitude Magazine, che ha intervistato il regista Bill Condon, ricorda che Howard Ashman, compositore insieme ad Alan Menken di alcune delle più belle colonne sonore Disney (di cui vi avevamo parlato anche QUI), malato di AIDS e deceduto poco prima che il Classico de La Bella e la Bestia venne lanciato nei cinema, ha celato tutto il dolore e la sofferenza che stava attraversando in quel momento nel personaggio della Bestia, portandolo alla ribalta.

Condon rivela anche che, essendo Ashman omosessuale, aveva una preferenza per il “trade”, un termine slang della lingua inglese che sta ad indicare gli uomini mascolini e con cui potersi identificare attraverso una ‘scazzottata’, è stata la base per creare il personaggio di Gaston.

 LeTont e gaston gay

Ed ha poi aggiunto:
“LeTont è un personaggio che un giorno vuole essere come Gaston, il giorno dopo vuole baciarlo.
È confuso da ciò che vuole, ha appena iniziato a provare queste sensazioni. Josh ha svolto un lavoro incantevole 
e davvero sottile. Alla fine poi ci sarà una scena conclusiva che non voglio svelare,
ma sarà un bel momento esclusivamente gay in un film Disney.”

Politically Correct ne abbiamo? Secondo il nostro personalissimo parere, questo sembra quasi un “contentino” che Disney ha voluto dare alla comunità LGBTQ. Perché non creare un personaggio nuovo, fresco e con una storia tutta sua… Per esempio? LeTont nel film animato non esprime la sua omosessualità, vuole semplicemente essere COME Gaston. Inoltre, non crediamo che le persone omosessuali si sentano rappresentate da un personaggio debole, meschino e tirapiedi come lui.

Esattamente come le questioni sollevate su Merida ed Elsa – in cui siccome le due non provano amore per un uomo sono identificate come lesbiche – è sbagliato dare dell’omosessuale ad una persona, o in questo caso a dei personaggi, che non sentono la necessità di innamorarsi o che semplicemente si trovano bene con loro stessi.

Insomma, siamo sempre più curiosi di vedere questo film e di scoprire le sorprese che ci riserverà. E voi? Cosa ne pensate?

 

Commenta

commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.