Piper: il nuovo corto Pixar!

Il piccolo (o, a quanto pare, la piccola) Piper sarà protagonista
del nuovo corto firmato Pixar!

Della durata di sei minuti, esso racconta la storia di questo piccolo scolopacide, un uccellino acquatico, e della sua famiglia. Il nome “Piper”, appunto, deriva proprio da “Sandpiper”, denominazione inglese della famiglia di uccelli a cui appartiene. La storia prende avvio con una realtà semplice, ma allo stesso tempo bizzarra: il piccolo uccellino acquatico ha paura dell’acqua! – una caratteristica del tutto ambigua per un animale della sua specie. Per questo, la narrazione prenderà piede raccontando la vicenda di Piper, che – diversamente da come ci si può aspettare dal nome, (attenzione attenzione!) sembra proprio che sarà una femmina! – e ci mostrerà se riuscirà o meno a superare questo suo grande timore, prima di tutto per imparare a sopravvivere e nutrirsi da sola, senza più bisogno dell’aiuto dei genitori.


Chi di noi può dire di non aver amato Dory ne “Alla Ricerca di Nemo”?

Ebbene, come molti di voi già sapranno, la nostra adorata pesciolina smemorina sta per tornare al cinema, stavolta come protagonista, nel sequel “Alla Ricerca di Dory”. E, come in ogni film Pixar degno di essere chiamato tale, non può non essere preceduto da uno dei fantastici cortometraggi prodotti dallo Studio d’Animazione!

Quando il giorno incontra la notte” (abbinato a Toy Story 3), “La luna” (Ribelle – The Brave), “L’ombrello blu” (Monsters University) e l’amatissimo “Lava”, che ha preceduto Inside Out, sono solo alcuni degli ultimi cortometraggi proiettati al cinema prima dei film d’animazione a cui sono stati abbinati.

Quindi, a questo punto viene spontaneo chiedersi: “Come sarà la piccola Piper, che vedremo prima della proiezione di “Alla Ricerca di Dory”?

Ed eccola qua:

PIPER – Concept Art by Jason Deamer (Production Designer). ©2016 Disney•Pixar. All Rights Reserved.

PIPER – Concept Art by Jason Deamer (Production Designer). ©2016 Disney•Pixar. All Rights Reserved.

Vedere il modo in cui gli scolopacidi reagiscono alle onde scappando mi è sempre sembrato un argomento perfetto per un film. – ci spiega Alan Barillaro, il regista del cortometraggio – È sempre divertente mostrare un mondo famigliare, ma da una prospettiva diversa. Siamo stati tutti in spiaggia, ma non abbiamo mai visto l’acqua da pochi centimetri di distanza sulla sabbia. Una cosa davvero spaventosa vista dalla prospettiva di un uccello”.

L’ispirazione, infatti, sembra proprio essere venuta al regista nel momento in cui, correndo sulle spiagge della California, ha avuto modo di osservare da vicino il comportamento di questi particolari volatili, che si allontanano dall’Oceano al sopraggiungere delle onde, per poi fiondarsi di nuovo a ricercare il cibo nel momento in cui l’acqua si ritrae.

Pare proprio che il punto di vista del regista sia rimasto focalizzato su una prospettiva molto ‘piccola’, e infatti questo è quello che ha ulteriormente rivelato, quando spiega che Piper, nel corso della vicenda, incontrerà anche un ancora più piccolo granchio eremita:
“Cadi, e ti senti così piccolo, ma poi ti guardi intorno e trovi qualcuno ancora più piccolo di te ad affrontare situazioni anche simili alle tue, e da quello puoi imparare alcune importanti lezioni di vita.” dichiara il regista. “Era importante per me rimanere nel mondo dei piccoli, e vedere il mondo dagli occhi di Piper e non da quelli di un umano.”

Accompagnato dalle musiche di Adrian Belew, “Piper” uscirà nei cinema americani il 17 Giugno 2016, mentre in Italia arriverà solo il 14 Settembre.


Anche voi non vedete l’ora di vederlo?

Commenta

commenta

3 pensieri su “Piper: il nuovo corto Pixar!

  1. Pingback: Alla Ricerca di Dory aprirà Giffoni Experience 2016!

  2. Pingback: Alla Ricerca di Dory: Nuovo Trailer e Poster Ufficiale! - Regno Disney

  3. Pingback: Alla Ricerca di Dory: il Nuovo Trailer e Poster Ufficiale! - Regno Disney

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.