Coco: intervista a Simone Iuè, la voce di Miguel!

Abbiamo intervistato Simone Iuè, la voce
cantata italiana di Miguel nel film Pixar Coco.

Simone Iuè è un ragazzo talentuosissimo. A soli quattordici anni ha già una lunga carriera di cantante e doppiatore alle spalle: ha partecipato all’ottava edizione di Ti Lascio una Canzone, ha doppiato il principe Adam da bambino nel live action de La Bella e la Bestia, Kion nella serie TV The Lion Guard e Miguel nel film Pixar Coco.

Ma il talento non è tutto: Simone è un ragazzo umile, dolce e paziente. Ci ha concesso un’intervista quando non stava
molto bene, ma ha risposto alle nostre domande (e non vedeva l’ora di farlo!) in modo cordiale ed esaustivo,
rimanendo con noi per più di un’ora. 

Partiamo con la prima domanda: che cosa hai provato
quando ti hanno detto che avresti doppiato Miguel?

Mi hanno comunicato che ero stato scelto per doppiare la voce di Miguel ad agosto. Non me lo aspettavo. Ero felicissimo. E mi aspettavano negli studi di registrazione
il giorno dopo per cominciare il lavoro.

Lo avrei detto al mondo intero, ma non potevo perché quando si tratta di film di questa importanza c’è un centro di ascolto selezionato che deve dare un’ulteriore risposta. Quindi non potevo fare altro che dare il meglio di me. Ma la felicità che avevo in quel momento mi ha aiutato a dare alla voce di Miguel quella gioia che lui ha. 

A proposito di Miguel: ti piace il suo personaggio?
Che cosa avete in comune? 

Io e Miguel abbiamo in comune la passione per la musica e soprattutto per la chitarra; sono anche io un chitarrista e mi piace suonare tutti i generi di musica con essa. Sono un po’ spirito libero come lui. 

Che meraviglia! Qual è per te la
canzone più bella del film? E perché? 

In ogni parte del mio corazón. Ha un ritmo coinvolgente, è allegra e il momento in cui è stata inserita nel film la fa rimanere nel cuore di tutti. 

A livello di doppiaggio, quali sono
state le tue maggiori difficoltà? 

Ho dovuto lavorare con più impegno a Il mondo es mi familia, la chitarra andava in controtempo e la canzone raggiungeva note alte. “Señoras y señores” richiedeva molta articolazione. Così come Ricordami, nella quale ho dovuto provare le stesse emozioni che dovevo trasmettere a chi avrebbe ascoltato. 

Qual è il messaggio più importante
che trasmette il film Coco?

Il film Coco dà il messaggio che arriva subito a tutti: l’unione, il rispetto e l’amore per la famiglia. Di non perdere nemmeno un minuto per stare con loro. E ricordare sempre che è grazie ai nostri nonni se siamo ciò che siamo oggi

Soffermiamoci sulla Disney in generale: sei un
appassionato anche degli altri film? Qual è il tuo preferito?

Certo! Amo i classici Disney. I miei preferiti sono Robin Hood, I Tre Caballeros e Mary Poppins. Oppure ultimamente La Bella e la Bestia del 2017, che ho doppiato, come The Lion Guard.

La parte iniziale di Quei giorni passati è cantata dal piccolo principe Adam… doppiato dal nostro Simone!

Quale altro personaggio Disney
ti sarebbe piaciuto doppiare? 

Mi piacerebbe tanto doppiare uno dei personaggi di Inside Out ma non sono disponibili parti per la mia voce, miro a doppiare le serie TV per ragazzi. 

Visto che hai lavorato anche per il live action de La Bella e la Bestia, quali delle canzoni inedite inserite ti piace di più?
E quale personaggio preferisci?
 

Il mio personaggio preferito è Lumière, sempre pronto e disponibile.
La mia canzone preferita è Per Sempre, di Bestia. 

Quale delle tue esperienze di doppiaggio
è stata la più significativa per te? 

Sicuramente quella di Coco. Si cresce e sono arrivato lì dopo anni di lavoro e studio. E i capolavori nascono e ti fanno crescere così. 

E per finire, una sorpresa per tutti quanti voi! 

Simone ha aspettato qualche giorno prima di girare e mandarci questo breve video perché aveva il raffreddore, e voleva assicurarsi di essere al massimo della forma per salutarvi. Come potete vedere, è proprio un tesoro di ragazzo! 

Volete rimanere aggiornati sulle ultime novità Disney?
Non vi resta che continuare a seguirci! 

Lele & Marika

Simone Iuè e Fabrizio Frizzi. Un grazie speciale va a Giulia Iacopini per la fan art.

Commenta

commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*