Il Re Leone: Scar e Mufasa sono davvero fratelli?

Realtà VS Fantasia:
chi vince nella fratellanza tra Scar e Mufasa?

Il sito HelloGiggles  ha suscitato parecchi dubbi a riguardo, dichiarando: non è nostra intenzione fare le guastafeste,
ma Scar e Mufasa non sono davvero fratelli.

Anche se non avete visto “Il Re Leone” di recente, siamo sicure che vi ricordiate perfettamente la storia. In ogni caso, ve la riassumiamo brevemente.

L’attuale re leone viene ucciso dal suo vendicativo fratello, il quale conquista e distrugge tutte le Terre del Branco. Nel frattempo, il giovane figlio del re scappa e fa amicizia con un facocero e un suricato, prima di ritrovare se stesso e la propria via. Torna dunque a casa e riprende il suo posto come legittimo re.
Sapete già come va la storia.

E mentre la storia de “Il Re Leone” non cambierà molto presto, dobbiamo far luce su un piccolo fatto a proposito del cartone del 1994: Scar e Mufasa non sono mai stati veri fratelli – almeno non di sangue.

Lo hanno spiegato Rob Minkoff e Don Hahn, rispettivamente il direttore e il produttore del Classico Disney, in un’intervista per Hellogiggles.
Adesso che siete più grandi, più maturi e capite perfettamente cosa succeda davvero durante la canzone “L’amore troverà la via”, è giunto il momento di dare un’occhiata più da vicino a Mufasa e Scar, e comprendere esattamente come vivano i leoni nelle terre selvagge. Non ci sono davvero “fratelli” leoni là fuori – e c’è un motivo per questo.

Dietro il Classico Disney: qual è la realtà?

“[Mentre preparavamo il film] ci siamo chiesti quanto fosse probabile che Scar e Mufasa avessero gli stessi genitori” ha spiegato Hahn a HG. “In base a come si comportano i leoni nel loro habitat, quando un leone maschio invecchia, un altro leone arriva e uccide il capobranco. Questo porta le leonesse ad andare in calore per riprodursi, e poi il nuovo leone più giovane uccide il re e tutti i cuccioli. Questi, quindi, diventa il nuovo leone a capo del branco.”

Non ci avete mai pensato mentre cantavate “Hakuna Matata“, eh?

 

“Abbiamo sempre dubitato di come questi due leoni maschi riuscissero a convivere nello stesso branco” continua Hahn. “A volte esistono alcuni branchi che hanno due leoni maschi, ed è una dinamica interessante perché non sono eguali [visto che non hanno gli stessi genitori]. Uno dei due leoni rimarrà sempre nell’ombra.
Cercavamo di usare questi dati di fatto per sostenere la storia, quindi abbiamo pensato che Scar e Mufasa non avessero esattamente lo stesso albero genealogico. Infatti è proprio quello che dice Scar. C’è una battuta in cui dice: “Per quanto riguarda la materia grigia ne ho a sufficienza, ma se parliamo di forza bruta lo sai: temo che l’impronta genetica sia piuttosto carente.” mentre sta parlando con Mufasa, quando quest’ultimo si arrabbia con lui perché non ha partecipato alla presentazione di Simba.

Questa sarebbe anche una buona ragione per spiegare l’odio di Scar verso il fratello e la sua continua voglia di emergere, anche a costo di uccidere il re. Sebbene Mufasa lo chiami “fratello“, e lui faccia indubbiamente parte della famiglia dei leoni, Scar – così come tutti gli altri – sa di non appartenere davvero a quel posto. Dei due leoni maschi del branco, lui è quello inferiore. E questo lo porta a perdere il controllo, uccidere il re e.. beh, sapete già cosa succede dopo.

Una svolta nelle dichiarazioni: qual è, dunque, la verità?

Il 21 Agosto scorso la Disney ha voluto mettere in chiaro una volta per tutte la questione. Considerando quante notizie girino in rete sulle teorie Disney più disparate, una tra tutte quella che vede Tarzan, Elsa e Anna come fratelli (di cui abbiamo parlato QUI), la casa di Topolino ci ha tenuto a fare chiarezza. È vero, la maggior parte di queste sono fan-theories, e non c’è nulla di confermato a riguardo. Anzi, molto spesso registi e produttori sono chiamati a smentire queste teorie. In questo caso, però, proprio considerando che l’intervista fosse stata rilasciata proprio dalle menti dietro la realizzazione del “Il Re Leone”, la notizia sembrava più che credibile.

E invece così non è stato.

Il giorno stesso, la Disney ha infatti contattato il sito HelloGiggles, a cui era stata rilasciata l’intervista, per chiarire i commenti di Minkoff e Hahn a riguardo. “Durante l’intervista, una conversazione su questa ipotesi è stata mal interpretata e vogliamo confermare che Scar e Mufasa sono davvero fratelli.” ha dichiarato la major.

Eppure le considerazioni di Minkoff e Hahn non sembrano per niente sbagliate, se ci si attiene al mondo reale.
Bisogna però ricordare che stiamo pur sempre parlando di Disney, di un Universo in cui i martelli volano e Merlino riesce a concentrare argenteria, tappezzeria, arredamento e biblioteca in una sola valigia. Quindi, insomma, tutto è possibile.

Voi che ne pensate?

 scar GIF

Commenta

commenta

Un pensiero su “Il Re Leone: Scar e Mufasa sono davvero fratelli?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*