Frozen Fever: SPOILER sulla trama e 2 minuti musicali in anteprima!

Come sappiamo già, Frozen Fever è il nuovo corto/sequel (di 7 minuti), che verrà proiettato nelle sale, a partire dal 12 Marzo, insieme al nuovissimo live action di Cenerentola.

Dopo l’attesissimo Trailer e il Poster, ecco che in anteprima per The Hollywood Reporter arrivano 2 minuti musicali che potete ascoltare qui sotto:

Insieme alle voci di Serena Autieri, Serena Rossi, Enrico Brignano e Paolo De Santis (in originale  Kristen Bell, Idina Menzel, Josh Gad e Jonathan Groff) i fans conosceranno una nuova traccia ideata da Christophe Beck che spiega “Abbiamo usato strumenti indigeno-scandinavi, per dare alla gente un senso di tempo e di luogo che sembrava nuovo e unico per Frozen, ma con una spina dorsale molto più tradizionale e sinfonica della classica sensazione Disney”
Inoltre, ecco a voi la trama completa che racchiude i 7 minuti del corto/sequel, se vorrete leggerla vi basterà cliccarci sopra per far diventare il testo limpido:
Elsa è entusiasta perché è il giorno del compleanno di Anna e fa in modo che questo giorno sia assolutamente perfetto per lei. Utilizzando i suoi poteri di ghiaccio crea una speciale decorazione sulla torta di compleanno: lei e Anna che pattinano insieme felici. Nel frattempo, Kristoff ha fatto un enorme striscione con su scritto “Buon Compleanno Anna” che ha appeso nel cortile del castello. I due avevano trascorso tutta la mattinata a preparare tutto e il tempo stava per scadere, così prima di andare a svegliare Anna, Elsa lo incarica di occuparsi degli ultimi dettagli fino all’arrivo dell’ospite d’onore. Elsa in punta di piedi entra in camera di Anna e, scuotendole dolcemente la testa, comincia a svegliarla. Anna, come sempre, fa fatica ad alzarsi, ma dopo averle rivelato che una bellissima sorpresa la stava aspettando, con un balzo scese subito giù dal letto. Elsa starnutisce, ma nessuna delle due aveva notato che erano spuntati in aria due piccoli pupazzi di neve, che caddero a terra e immediatamente scapparono via. Elsa usa la sua magia per creare nuovi abiti luccicanti per lei e Anna e subito dopo guida la sorella in una divertente caccia al tesoro, che aveva accuratamente organizzato. Anna in un’armatura trova un braccialetto, in un armadio un orologio a cucù raffigurante Olaf e sul balcone un meraviglioso mazzo di girasoli. Ecco che Elsa starnutì di nuovo, creando altri piccoli pupazzi di neve che scapparono via di nuovo senza farsi vedere dalle ragazze. I piccoli pupazzi di neve correvano per tutto il cortile del castello, sprigionando l’enorme contentezza di Olaf. Nel frattempo, lungo la strada, Anna aveva scoperto molti regali: un ritratto di famiglia, calze di seta, anche una canna da pesca e, per tutto il tempo, Elsa continuava a starnutire e a generare quei piccoli pupazzetti di neve. Anna si stava davvero divertendo, ma allo stesso tempo era preoccupata per la salute della sorella. Così le chiese se voleva andare a casa a riposare, ma Elsa rifiutò. Elsa porta Anna nella bottega di Oaken, che si presenta con uno dei più bellissimi e pesantissimi mantelli. Poi, notando i ripetitivi starnuti di Elsa, le porge anche una bottiglietta di medicina che Anna accetta con gratitudine. Subito dopo, Elsa porta Anna al centro del villaggio, dove un coro di bambini le stava cantando la canzone di buon compleanno. Intanto nel cortile del castello, Kristoff, Sven e Olaf stavano cercando di tenere a bada i piccoli pupazzi di neve, causando molta confusione e caos. Alcuni si erano arrampicati sulla torta e appena Kristoff se ne accorse, prese la testa di Olaf come fosse una palla da bowling e gliela lanciò per allontanarli. Altri avevano fatto cadere lo striscione che Kristoff aveva preparato per Anna, Olaf cercò di rimettere insieme le lettere, ma con scarso successo. In quell’istante Anna ed Elsa erano giunte alla loro ultima tappa, dove in cima alla torre dell’orologio, c’era l’ultimo regalo per lei. Anna era piena di regali che teneva fra le braccia e le condizioni di Elsa stavano peggiorando. Anna insistette nel dirle di andare a riposare, ma lei non ascoltò. Mentre saliva le scale della torre, Elsa cominciò a cantare una canzone, ma perse l’equilibrio. Anna fece cadere i suoi doni e si precipitò ad afferrarla. Notò che Elsa stava bruciando, le era salita la febbre e aveva bisogno di andare a letto. Decise di accompagnarla a casa ed Elsa le disse che si sentiva in colpa per averle rovinato un giorno così speciale, ma Anna le rispose che non gliel’aveva affatto rovinato. Appena superarono i cancelli del castello, Anna fu sorpresa nel vedere Kristoff, Sven, Olaf e centinaia di piccoli pupazzi di neve che le auguravano buon compleanno, porgendole la torta e cantando una canzone. Preso dal momento più eccitante, Kristoff cantò più forte ed esclamò “Ti amo Anna” molto imbarazzato, mentre Anna gli sorrise. Successivamente, Anna aiuta Elsa a mettersi a letto, ringraziandola per averle organizzato questa magnifica festa e facendole il regalo più bello: quello di prendersi cura di lei. Sulla montagna del Nord, dove sorgeva il Castello di Ghiaccio, Kristoff, Olaf e Sven fanno visita a Marshmellow con una parata dei piccoli pupazzi di neve, che diventeranno i suoi nuovi coinquilini nel castello.
E qui trovate alcune nuovi immagini:
[slideshow_deploy id=’4111’]

Commenta

commenta

3 pensieri su “Frozen Fever: SPOILER sulla trama e 2 minuti musicali in anteprima!

  1. Pingback: Tarzan è davvero il fratello di Elsa e Anna? - Regno Disney

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*