Frozen 2: Elsa omosessuale? I fans si schierano!

Frozen – Il Regno di Ghiaccio è un po’ il film d’animazione che ha rivoluzionato la fiaba tradizionale, incentrandosi sull’amore tra sorelle piuttosto che su quello tra Principe e Principessa.

Per questo motivo, dato che Anna sembra essersi sistemata con il venditore di ghiaccio Kristoff, dopo il lancio di una petizione per far si che Elsa si fidanzasse con il personaggio Dreamworks Jack Frost (di cui vi abbiamo parlato QUI), alcuni fans della FrozenMania chiedono a gran voce un amore omosessuale per Elsa in Frozen 2.

Anna-elsa-kristoff-sven-HD

La società si sta evolvendo e, specialmente in America, dove i diritti civili per le persone LGBT (lesbiche, gay, bisessuali e transessuali) sono riconosciuti, si sente il bisogno di allargare gli orizzonti. Sono in tanti a ritenere che una principessa o un principe che abbia una relazione d’amore omosessuale sia necessaria per eliminare le discriminazioni verso la comunità LGBT e un protagonista con queste caratteristiche aiuterebbe anche i più piccoli a capire che non c’è nulla di sbagliato ad amare una persona dello stesso sesso.

La richiesta è partita su Twitter dall’utente Alexis Isabel con l’hashtag #GiveElsaAGirlfriend
che in pochi istanti è diventato virale.

Dall’altra parte, oltre ai tweet di coloro che considerano un passo simile come inopportuno e sconsiderato, a noi di Regno Disney vengono in mente alcune considerazioni da non sottovalutare riguardo al personaggio:
Elsa nel film rimane single ed il suo orientamento sessuale non è definito.

Ma perché far passare il messaggio che una donna che non
abbia un uomo al suo fianco, sia obbligatoriamente lesbica?

Essere single non è sempre uno status che piace a tutti, ma per molte persone questo non è un problema. Riuscire a vivere in modo indipendente ed appagante è un’importante evoluzione e conquista, perché significa anche stare bene con se stessi e bastare a se stessi tumblr_mxenwnaXK61sq85i2o5_500innanzitutto. A nostro avviso mettere per forza al fianco di Elsa qualcuno, uomo o donna che sia, sembrerebbe quasi una forzatura per alcuni motivi. Da un lato, l’omosessualità non deve essere vista come il risultato di una naturale mancanza di una relazione eterosessuale: una donna che non ha un uomo accanto, non è necessariamente lesbica, né deve essere etichettata come tale. Dall’altro, nella società di oggi una donna può essere in grado di stare da sola o anche desiderare di esserlo. D’altro canto però, se questa iniziativa dovesse essere accettata, c’è da aggiungere una riflessione importante. Essendo Elsa tra le Principesse Disney più amate nella storia da grandi e piccini, uomini e donne, bambini e bambine, tutto questo avrebbe un impatto mediatico fortemente educativo. Non solo ci sarebbe la grande opportunità di lenire le discriminazioni sulla comunità gay, ma si creerebbe anche l’occasione per far riflettere e confrontare le persone che non vedono di buon occhio gli omosessuali col fatto di amare una Principessa Disney lesbica.

Schieramenti del fandom a parte, la sceneggiatura di Frozen 2 è bella che scritta e secondo quanto rivelato da
Kristen Bell
(Anna), i doppiatori hanno già cominciato a registrare. Non sappiamo ancora bene cosa aspettarci da questo sequel, ma i registi hanno più volte dichiarato che racconteranno cose che hanno lasciato in sospeso. Chris Buck è andato più a fondo dicendo: “Parleremo di altre questioni che, a 2461667_60x60 (1)mio avviso, vengono oggi affrontate dai ragazzi e dalle ragazze, dagli uomini e dalle donne. Penso che siamo consci di quello che sta accadendo nella società, non penso che nessuno di noi le prenda alla leggera, anche se possono essere molto divertenti e piacevoli, i messaggi che hanno i nostri film e l’influenza che possono avere sui giovani. Quando i bambini li guardano, li guardano ancora e ancora e se non ci inseriamo un messaggio decente, penso che abbiamo perso un’opportunità. […] Elsa in Frozen ha avuto un viaggio così drammatico che alla fine sta cominciando a sentire che può aprirsi e divertirsi di nuovo. Questa è stata una cosa molto positiva del corto – poterci divertire con Elsa. E quella personalità… la vedrete nel prossimo film” 

Insomma, speriamo che non ci deludano e che, amore omosessuale o meno, riescano a portare un film migliore del primo Frozen sugli schermi (QUI trovate alcuni rumors).tumblr_mxh5sdbEjt1rs5d04o2_500

TARZAN E’ DAVVERO IL FRATELLO DI ELSA E ANNA?

E voi? Di quale schieramento fate parte? Commentate con #GiveElsaAGirlfriend #ElsaWantsToStaySingle oppure #GiveElsaAMan!

#GiveElsaAGirlfriend #ElsaStaySingle

Articolo a cura di: Federica Fratocchi, Camilla Berardo, Flavia Foresto

Commenta

commenta

3 pensieri su “Frozen 2: Elsa omosessuale? I fans si schierano!

  1. se permetete ce liberta di parola
    non tutti fan si schierano su questo e sono dacordo su questo ma sono contro
    sono solo una delusione la disney non ci sono parole
    non ci sono parole ……………………….

  2. Pingback: Idina Menzel a favore della campagna #GiveElsaAGirlfriend!

  3. Per quanto io sia assolutamente favorevole a questo “risvolto” nella personalità di Elsa, penso che dovremmo guardare in faccia alla realtà e renderci conto che, per quanto l’insegnamento sia buono, è assai improbabile che venga realizzata una cosa così bollente, specie se corre il rischio di compromettere gli incassi del film. Già me li vedo i genitori fuggire terrorizzati dalle sale cinematografiche e dopo armarsi di forconi, per non parlare delle fangirl!
    Voi Amministratrici che ne pensate?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.