Chernabog: Disney trasformerà “Una Notte sul Monte Calvo” in live action!

“Una Notte sul Monte Calvo” con il Dio della notte Chernabog, da Fantasia, diventerà un live action per Disney diretto da Matt Sazama.

Era il 1940. Leopold Stokowski non aveva ancora vinto il Grammy del ’78 per la Toccata e fuga in Re minore con la Philadelphia Orchestra, ma con la sua bacchetta aveva appena terminato di dirigerla quell’orchestra, fondata nel 1912 e condotta al modo libero degli archi che prese il nome del “Suono di Filadelfia”. Diciotto mesi di contratto, per una registrazione iniziata nell’aprile del 1939, dopo un incontro su un treno diretto in Oriente: la colorazione musicale alla base dell’unione delle menti, il modo libero, l’onda sonora, la sinestesia. Nasce Fantasia.Chernabog

Il terzo classico Disney è il desiderio di Walter Elias di dare a Topolino quella notorietà necessaria per distaccarlo dalle Silly Simphony, un anelare una sorte migliore per quel topo in bermuda rossi e guanti bianchi, lanciandolo in qualcosa di più grande, di dargli l’onere di essere un apprendista. Un apprendista stregone. Fantasia, d’altronde, è sovente ricordata per la ballata di Paul Dukas, librettata involontariamente da Wolfgang Goethe e riproposta da Disney nel laboratorio di uno stregone, in maniera postuma chiamato Yen Sid (che potete provare a leggere al contrario, per fare una magia). Un uomo canuto, con pochi capelli, con lo sguardo sempre accigliato, costretto a governare il mondo e osservarlo dall’alto: una riproposizione che il medium videoludico ha saputo riproporre negli anni, da Kingdom Hearts a Epic Mickey. Ma è un’altra storia.

Se con l’Apprendista Stregone di Paul Dukas si apriva sentimentalmente Fantasia, culminando nella stretta di mano di Topolino a Leopold Stokowski, un evento storico per il direttore d’orchestra (poi replicato da Francesco Artibani con Giuseppe Verdi), la chiusura era affidata all’antitesi di Yen Sid. Un’entità sovrannaturale che, a modo suo, creava, dopo aver distrutto, organizzava, dopo aver richiamato all’ordine, atterriva, dopo il calar delle tenebre. Musicato da Modest Petrovič Musorgskij, uno dei Cinque, uno dei compositori romantici, Walt Disney ci propone il suo Chernabog, il dio della notte per gli slavi. Una Notte sul Monte Calvo.

Dieci minuti di oscurità insieme con un diavolo ispirato alle fattezze di Bela Lugosi, personificazione del male e delle tenebre, costretto al risveglio una volta all’anno, pronto a richiamare gli spiriti del villaggio vicino e convocarli nella sua danza tenebrosa. Un’esperienza sinestetica, che unisce la forza della musica al movimento sinuoso dei corpi scheletrici delle anime raccolte dal dio della montagna calva. Musorgskij, morto quasi sessant’anni prima l’arrivo di Fantasia, sembra averla composta proprio per Walt Disney la sua opera romantica: gliel’ha lasciata in eredità e il cineasta californiano l’ha modellata da sé. Il perfettibile che diventa perfetto.

Tra le mani di Bill Tytla, che animò Chernabog, prende vita anche quella che è la fine più logica di un demone: la luce. La salvifica espressione della vita che annulla la morte della notte è nell’Ave Maria di Franz Scubert, nella processione fiaccolare che accompagna il rumore delle campane, pronte a rigettare all’interno del vulcano il dio alato. Una storia che nasce dal monte calvo e termina nello stesso, stavolta illuminato dalla luce del giorno, che rimanda Chernabog all’anno successivo. Per tanti anni fino al 2015, quando la Walt Disney Productions annuncia il live action della nostra vicenda. Pochissimi dettagli, ma è facile arrivare alla domanda di come tutto ciò possa essere raccontato in un film, con attori e con rappresentazioni reali, lontano dalla magia dell’animazione, dalla sinestesia della musica e dell’onda sonora, dalla forza del messaggio dell’Ave Maria.

La sceneggiatura sarà affidata a Matt Sazama, che ha scritto Dracula Untold di recente: non un successo, ma le tematiche sono decisamente le medesime. A lui l’onere – e l’onore, tra l’altro – di portare in vita Chernabog, la più spaventosa rappresentazione firmata da Walter Elias Disney.

Commenta

commenta

2 pensieri su “Chernabog: Disney trasformerà “Una Notte sul Monte Calvo” in live action!

  1. Pingback: Peter Pan: Disney sta lavorando al live action!

  2. Pingback: Rose Red: il live action Disney sulla sorella di Biancaneve!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.