Anastasia: Disney annuncia il sequel

Sembra che la Disney aspettasse solo di comprarsi la Fox per
annunciare il sequel di Anastasia, il famosissimo film d’animazione
del 1997, sempre scambiato per un Disney, diretto e prodotto da
Don Bluth (ex Disney) e Gary Goldman.

Tanti anni a dire e a far capire alle persone che Anastasia NON è Disney (vi avevamo fatto anche un articolo dove spiegavamo la sua storia, che potete leggere QUI), quando la Disney compra la Fox… e, anche se per noi Anastasia non sarà mai una “Principessa Disney”… in un certo senso, lo è diventata.

Dopo l’annuncio della serie tv in live action sul canale americano Freeform (sempre di proprietà Walt Disney Company) di cui avevamo già parlato QUI,  ecco che la Disney annuncia anche il sequel animato!

Non sappiamo se, come il primo capitolo, sarà un musical e pochi sono i dettagli forniti, ma certo è che vedremo il ritorno di Anastasia e Dimitri, felicemente sposati, alle prese con una nuova cattiva che minaccerà la dinastia dei Romanov. Inoltre, la protagonista sarà coinvolta nella ricerca delle sue sorelle, misteriosamente scomparse durante la rivoluzione e di cui si vocifera la sopravvivenza.

Anastasia sorelle

pesce d'aprile

 

 

 

Commenta

commenta

3 pensieri su “Anastasia: Disney annuncia il sequel

  1. Anastasia 2 – Il ritorno dell’ultima dei Romanov, a più di 20 anni dall’uscita nei cinema italiani del primo capitolo, è il primo film d’animazione musicale non-Disney in 3D della 20th Century Fox Animation per la regia e la produzione di Don Bluth che, in passato lavorava per la Walt Disney Pictures e Gary Goldman a riportare sul grande schermo la giovane Anastasia, storica figlia dello Zar Nicola che, insieme Pooka, Dimitri, Bartok, Vladimir, l’imperatrice Maria, nonna di Anastasia, Tossekoff, Sofia e Alexsandr, uniscono le forze per trovare le tre sorelle misteriosamente scomparse e sconfiggere una terribile e infida strega vampira delle tenebre corrotta, figlia del defunto Rasputin, colpevole per aver minacciato la dinastia dei Romanov.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.