Alice Attraverso lo Specchio: una corsa contro il Tempo!

Tick Tock… Tick Tock… il Tempo scorre…
e dopo 6 anni da Alice in Wonderland ci fa vivere un’altra meravigliosa avventura nel Paese delle Meraviglie: Alice Attraverso lo Specchio è il nuovo live action Disney, che vi aspetta al cinema dal 25 Maggio 2016.

Diretto da James Bobin, prodotto da Tim Burton e scritto da Linda Woolverton, riunisce il cast del successo mondiale del 2010, vagamente ispirato ai famosissimi racconti di Lewis Carroll. Si, perché come avevamo visto già nel primo film, dai libri si discosta molto.

Alice attraverso lo specchio recensione

Il film si apre con una sequenza molto in stile Pirati dei Caraibi, in cui c’è una grande nave nel bel mezzo dell’oceano Alice Attraverso lo Specchioin tempesta. Come potrebbe sembrare, questa volta al timone non c’è il Capitan Jack Sparrow, ma la protagonista di questo nuovo viaggio: Alice Kingsleigh (Mia Wasikowska) che negli ultimi anni ha seguito con entusiasmo le orme del defunto padre. Durante il suo ritorno a Londra scopre che alcune cose sono cambiate in sua assenza, e che il ruolo della donna nella società è rimasto quello antiquato di sempre. Ma è proprio nel momento in cui metterà in dubbio il futuro che aveva immaginato, che il Brucaliffo (Alan Rickman) ormai nelle vesti di una bellissima farfalla blu, le farà riaccendere la speranza: la condurrà di fronte ad uno specchio magico, attraverso il quale si troverà catapultata di nuovo nel Sottomondo, ritrovando vecchi e nuovi amici.

Ma le cose sono cambiate, il Cappellaio Matto (Johnny Depp) non è più quello di una volta: i tempi della deliranza sono un lontano ricordo, i suoi capelli si sono ingrigiti, il suo sguardo si è spento e ha perso la sua moltezza. Alice Attraverso lo SpecchioEcco perché Alice, QUELLA ALICE, è l’unica che può salvarlo affrontando il Tempo. Interpretato magistralmente da Sacha Baron Cohen, con la voce italiana di Pino Insegno che gli calza a pennello, questo nuovo personaggio si presenta come un uomo per metà orologio ed è il custode di se stesso.

Molto meno dark e più ironico rispetto al primo, ma senza perdere l’essenza di Burton, Alice Attraverso lo Specchio grazie a questa fantastica corsa contro Tempo ci farà scoprire nuovi dettagli sui trascorsi dei personaggi che già conosciamo, arricchendo la trama e facendoci capire molte cose del presente.

Regina Rossa e Regina Bianca (Helena Bonham Carter e Anne Hathaway), non perdono la loro stoffa e nonostante l’ira incolmabile di Iracebeth, vedremo in un certo senso il rovescio della medaglia nel loro strampalato rapporto.

“Il passato non si può cambiare, ma da esso possiamo imparare!”

Citando quasi Il Re Leone, il passaggio del tempo è qualcosa che Alice ha sempre considerato negativamente, perché esso ha portato via suo padre quando era piccola, ma in questa storia capirà che non è suo nemico ma che può essere vantaggioso.

mad-hatter

Infine, in questo film si consolida molto di più il legame emotivo fra tutti i personaggi che ci fa rimanere incollati alla poltrona fino ai titoli di coda, che scorreranno sulle note di Just Like Fire cantata da P!nk e in cui si ricorda Alan Rickman (a cui il film è dedicato) venuto a mancare durante la produzione.

Molto carino il piccolo cameo di Humpty Dumpty, che è senza dubbio uno dei personaggi più famosi del libro di Carroll, anche se avremmo preferito una parte più incisiva.  

Commenta

commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.